L'acqua della Valdichiana Senese fonte (sacra) di relax e benessere

Per la giornata mondiale dell’acqua vi presentiamo tre terme in Toscana oltre a Saturnia

Il 22 marzo si celebra la giornata mondiale dell’acqua, un appuntamento istituito dalle Nazioni Unite per portare l’attenzione sulla tutela di questo preziosissimo bene dal valore inestimabile e fondamentale per la nostra vita quotidiana e per il nostro futuro. Quando si parla di acqua, infatti, si parla di economia domestica, alimentazione e salute, cultura e patrimonio, educazione  e tutela dell’ambiente e della natura. 

L’acqua è un elemento centrale anche quando si parla di turismo e viaggi. Basti pensare semplicemente al mare, le spiagge e le isole e dunque al turismo balneare, ma anche la montagna, con i fiumi, gli incantevoli laghi e le fonti d’acqua, oppure le acque termali. 

Le acque termali sono proprio il caso della Provincia di Siena  e della Valdichiana Senese, la destinazione del  benessere italiano 2019 - EDEN. La Toscana, infatti, offre numerosissime destinazioni termali a partire dalle terme di Saturnia, forse le più note in tutto il mondo ma non le uniche. La giornata mondiale dell’acqua è dunque l’occasione giusta per presentarvi tre terme in Toscana oltre a Saturnia: Chianciano Terme, San Casciano dei Bagni, Montepulciano, ossia le terme della Valdichiana Senese, e le loro proprietà. 

Chianciano Terme, la casa del benessere

Se la stavate cercando, sì, è in Valdichiana Senese, a Chianciano Terme. Una cittadina che ha fatto dell’acqua il suo simbolo a livello nazionale e internazionale, dove sgorgano naturalmente quattro fonti termali da diverse sorgenti.  Acqua Fucoli, Acqua Santa, Acqua Santissima e Acqua Sillene, ognuna con le sue proprietà curative, sono queste le acque alla base dei trattamenti e delle cure termali che potete ricevere a Chianciano.  L’offerta termale qui è completa, a partire dalle Terme Sensoriali. Queste rappresentano l’incontro perfetto tra l’esperienza termale, la naturopatia e l’incantevole campagna toscana, oltre ad offrire cinque percorsi di benessere per la cura del corpo e dello spirito. Ideali per un soggiorno benessere di coppia o anche individuale, per rigenerarsi.  Oppure le Piscine Termali Theia, con quattro piscine esterne e tre interne,  con temperatura fra 33°C e 36°C. L’Acqua Sillene che si ritrova nelle Piscine Termali Theia esercitano una funzione antinfiammatoria sul sistema muscolare ma anche sulla pelle. Consigliate per coppie ma anche per famiglie, le Piscine Temali Theia dispongono infatti di tutti i servizi per i più piccoli. 

Terme di Montepulciano, tra cura e relax  

Il centro termale di Montepulciano si trova a pochi km dal borgo, nella frazione di Sant'Albino. Qui, le acque sulfuree ricche di anidride carbonica, sgorgano direttamente dal sottosuolo delle Terme di Montepulciano e sono alla base di numerosi trattamenti e cure offerti dal centro. A partire dalle esperienze di relax, come l’immersione nella vasca idromassaggio con acqua salina all’interno della romantica Grotta Lunare, o trattamenti benessere a base di acqua termale o Vino Nobile, tra cui massaggi olistici e fanghi. Inoltre le Terme di Montepulciano possono essere anche un centro di tutela della salute durante un viaggio in Provincia di Siena o in Valdichiana Senese. Oggi è infatti possibile prenotare presso il centro tamponi covid e altre visite specialistiche. 

Fonteverde a San Casciano dei Bagni, un’oasi del benessere 

La Natural Luxury Spa che segna il confine tra Valdichiana Senese e Val d’Orcia. Ad accogliervi a pochi chilometri dal delizioso borgo di San Casciano dei Bagni troverete Fonteverde, un’oasi di benessere e di pace. Qui l’acqua termale che sgorga dalle fonti naturali si può anche bere in forma di bibita oppure può essere inalata, beneficiando del calcio e degli elettroliti che hanno una funzione centrale nella terapia dell’osteoporosi e nel benessere fisico. Il legame tra San Casciano dei Bagni e l’acqua termale è un legame che dura da più di duemila anni, quando i  romani si recavano in questa località per scopi curativi, immergendosi nelle antiche vasche, tuttora visitabili ai piedi del borgo e recentemente al centro di una incredibile scoperta archeologica. Pochi mesi fa, infatti, nei pressi del “Bagno grande” è stato rinvenuto il Tempio di Apollo, un santuario risalente all’epoca romana che segna il legame tra la cittadina e il popolo romano e tra la sacralità e queste preziose acque. 

IT
CH