Gli scavi archeologici a San Casciano dei Bagni restituiscono nuove sensazionali scoperte

“Un contesto senza uguali nel Mediterraneo antico”, così l’archeologo Jacopo Tabolli ha commentato i reperti rinvenuti grazie allo scavo archeologico nei pressi del Bagno Grande

A circa un anno di distanza dalle prime scoperte, una nuova sorpresa per gli archeologi a lavoro nella località termale della Valdichiana Senese. Il santuario dedicato ad Apollo, venuto alla luce nell’agosto del 2021, si scopre oggi essere stato di dimensioni monumentali. I romani vollero rifondare il santuario, di origine etrusca, per comprendere diversi edifici sacri, altari, piscine.

Se a stupire è innanzitutto l’estensione dell’area votiva, i tesori rinvenuti al suo interno non sono da meno. Monete in argento, oricalco e bronzo, oltre tremila, tutte di fresco conio dalla zecca di Roma, le quali furono presumibilmente trasportate a San Casciano dei Bagni per onorare la sacralità del luogo e le divinità ivi celebrate.

Ma il reperto forse più prezioso è costituito da un utero in bronzo, che risale agli anni tra la fine della Repubblica e l'inizio dell'Impero romano. Omaggi di questo genere, dedicati alle divinità tutelari della fertilità, erano particolarmente frequenti nel mondo etrusco prima e romano poi, ma tali manufatti erano solitamente fabbricati in terracotta. L’elenco è completato da un orecchio, una gamba e un rarissimo pene, sempre in bronzo.

Gli scavi stanno inoltre restituendo i resti di un porticato costruito nel ‘500 dai Medici, i quali erano soliti soggiornare a San Casciano dei Bagni per usufruire delle proprietà benefiche delle acque del posto. La famiglia nobiliare fiorentina decise poi di spostare il centro termale a Fonteverde, dove si trova tuttora, a circa 2 km di distanza dallo scavo.

Il santuario ritrovato renderà la cittadina della Valdichiana Senese una delle mete di spicco per tutti gli amanti dell’archeologia, anche grazie ad un museo che verrà allestito in un palazzo cinquecentesco del centro storico per ospitare tutti i reperti rinvenuti nello scavo.

Tali e tante scoperte testimoniano il perdurante ascendente di San Casciano dei Bagni, le cui attrattive affascinano oggi come duemila anni fa. Scoprile insieme a Valdichiana Living, con i nostri tour pensati per esperienze giornaliere o per un intero finesettimana all’insegna del benessere termale. 

IT
CH