Festival di Pasqua a Montepulciano

"Beethoven 250"

A Montepulciano il Festival di Pasqua è ormai l’appuntamento fisso per gli amanti della musica e del bello, quest'anno dedicato ai 250 anni dalla nascita di Beethoven.

Attorno al fine-settimana di Pasqua, si sviluppa una serie di momenti d’incontro in cui le architetture e i dipinti della Natura e dell’Uomo fanno da splendida cornice alla grande Musica.

Un’occasione unica per vivere un’emozionante full immersion nel Bello, grazie all’incontro con i massimi livelli delle Arti.

L'evento è organizzato in collaborazione con il Comune di Montepulciano.

PROGRAMMA

Concerto di anteprima

sabato 21 marzo - Palazzo Contucci, ore 18
Beethoven         Adelaïde op. 46
Puccini              Crisantemi per quartetto d’archi
                          O mio babbino caro, da Gianni Schicchi  
                          Quando men vo, da La bohème
Franck   
            Quintetto in fa minore per pianoforte e archi

I Solisti del Festival    Grazia Raimondi e Tasana Nagavajara, violini
                                   Pamela Freund-Striplen, viola
                                   Luigi Piovano, violoncello
                                   Giuliano Mazzoccante, pianoforte

con la partecipazione di Eleonora Contucci, soprano.

 

Primo fine-settimana

sabato 11 aprile - Sarteano, Teatro Comunale degli Arrischianti, ore 18

domenica 12 aprile - Chiusi, Concattedrale di San Secondiano, ore 21

lunedì 13 aprile - Montepulciano, Chiesa del Gesù, ore 17
Vivaldi                  Concerto in sol maggiore per violino e archi RV 301
Sammartini          Concerto in fa maggiore per flautino e archi
Pergolesi             Stabat Mater in fa minore per soprano, mezzosoprano e archi

Noëlle Grüebler, violino
Pascal Suter, flauto dolce
Eleonora Contucci, soprano
Eufemia Tufano, mezzosoprano
I Baroccoli, ensemble d’archi
Damiano Giorgi, clavicembalo e direzione

in collaborazione con il Comune di Sarteano, la Parrocchia di San Secondiano, l’Opera della Cattedrale, la Parrocchia del Santissimo Nome di Gesù e la Fondazione Benedetta D’Intino*

 

Secondo fine-settimana

venerdì 17 aprile - Palazzo Contucci, ore 18
Chopin            Tre Mazurke op. 59
                       Tre Studi dall’op. 10: n. 1, n. 7, n. 12
                       Ballade n. 4 in fa minore op. 52
Bach               Contrapunctus I, da L’arte della fuga
Beethoven      Sonata in fa minore op. 57 “Appassionata”

Nikolay Khozyainov, pianoforte

sabato 18 aprile - Teatro Poliziano, ore 21
“Beethoven e l’Idealismo tedesco” conferenza di Massimo Cacciari e Sandro Cappelletto con la partecipazione di Eleonora Contucci, soprano e Carlo Guaitoli, pianoforte
Beethoven     Sonata in re minore op. 31 n. 2 “La tempesta”
                      Sei Lieder da poesie di Gellert op. 48

domenica 19 aprile - luogo da definire, ore 16
Incontro con Amnesty International Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia “Per una stagione dei diritti”                                          
in collaborazione con Amnesty International

domenica 19 aprile - Teatro Poliziano, ore 18
Beethoven        Sinfonia n. 9 in re minore op. 125
                         arrangiamento per pianoforte, soli e coro di Franz Liszt
Oksana Koshuba, soprano
Silvia Regazzo, mezzosoprano
Gian Luca Pasolini, tenore
Umberto Chiummo, basso
Coro Harmonia Cantata e Corale Poliziana
diretti da Raffaele Puccianti
Maurizio Baglini, pianoforte
in collaborazione con il Coro Harmonia Cantata e la Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano

 

Terzo fine-settimana

venerdì 24 aprile -Teatro Poliziano, ore 9:30
“Memorie del Grand-tour in Toscana” conferenza con interventi musicali aperta al pubblico e ai ragazzi dei Licei Poliziani e Fiammetta Sabba, responsabile scientifico
in collaborazione con la Società Bibliografica Toscana, la Biblioteca Archivio Piero Calamandrei, i Licei Poliziani, il Museo Civico e la Pro-Loco Montepulciano

sabato 25 aprile - Palazzo Contucci, ore 18
“Beethoven e l’Italia”
La partenza WoO 124
In questa tomba oscura  WoO 133
10 Variazioni su “La stessa, la stessissima”, da Falstaff di Salieri WoO 73
4 Ariette op. 82
Sonata quasi una fantasia in do diesis minore op. 27 n. 2 “Al chiaro di luna”
Ah, perfido! op. 65

Eleonora Contucci, soprano
Costantino Mastroprimiano, fortepiano (fortepiano Conrad Graf “Contucci” del 1826)

domenica 26 aprile CONCERTO DI CHIUSURA - Teatro Poliziano, ore 18
Vivaldi: Le Quattro Stagioni
Grazia Raimondi, violino solista
Elena La Montagna e Ingrid Belli, violini
Carla Santini, viola
Luigi Piovano, violoncello e concertazione
Antonio Sciancalepore, contrabbasso
Carlo Gargiulo, clavicembalo

con la partecipazione di “Ghibli”, sand artist
Concerto a sostegno dell’International Malta Camp Roma 2020 del S.M. Ordine di Malta

 

Ti consigliamo anche…
IT